m

In Love With Florence è un gruppo di guide turistiche abilitate ed offre tour privati e personalizzati della città di Firenze, dei suoi musei e del suo territorio. Visite guidate su misura per tutti: giovani coppie, piccoli gruppi, famiglie con bambini.

Ultime News
Seguici!
GO UP
Image Alt

Parchi & Giardini Fiorentini

Parchi & Giardini Fiorentini

Giardino Boboli

La fama del Giardino di Boboli nasce con i Medici.
Fu progettato da Niccolò Pericoli, detto il Tribolo, artista che già aveva dato prova delle sue qualità realizzando i giardini delle ville medicee di Castello e della Petraia; l´esecuzione fu poi però affidata ad altri. Dal primo progetto piuttosto semplificato si passò nel seicento ad un´architettura molto più complessa e successivamente all´aspetto che oggi possiamo ammirare, frutto di altre modifiche del Settecento ed Ottocento.

La presenza di molte statue e sculture nel giardino e la folta vegetazione richiedono un´assidua opera di conservazione che in molti casi presenta tanti problemi.
Il giardino di Boboli è annesso al complesso di Palazzo Pitti ed è uno dei più grandi parchi di Firenze (45.000 m2): costituisce uno dei migliori esempi esistenti di giardino all’italiana del XVI secolo ed è un esempio tra i più importanti e può essere definito un museo all’aperto, sia per l´importanza del suo impianto architettonico, che per le numerose presenze scultoree presenti nel parco.

Il giardino ha una pianta triangolare ed è caratterizzato da due assi ortogonali che s´incrociano all’altezza del Bacino di Nettuno; gli assi in forte pendenza, sono segnati da un percorso centrale e si sviluppano attraverso una serie di terrazze segnate da controviali, elementi scultorei o verdi, sentieri, che introducono ad ambienti particolari: radure, giardini recinti, costruzioni.

Disteso sull’omonima collina, tra Palazzo Pitti, il Forte Belvedere e la Porta Romana, il Giardino di Boboli è uno degli esempi più grandiosi ed eleganti di giardino all’italiana, che mescola assieme architettura naturale ed architettura creata creando un connubio di colori, forme eccezionali. Una visita del giardino (che occupa una superficie di circa 45.000 metri quadri) nella sua integrità richiede circa tre ore.

 

Giardino delle Rose

E´ stato realizzato, in una porzione compresa fra il viale delle Rampe e la via delle Croci, dal Comune di Firenze. E´ un giardino di allevamento delle rose che fu per tanto denominato Giardino delle Rose. Ha costituito per decenni uno dei vanti della tradizione orticola fiorentina ed un ulteriore prezioso accessorio della passeggiata del viale dei Colli. Specialmente a Maggio esso si impone alla vista degli appassionati per ammirare le preziose varietà di rose coltivate.

Significativo è anche l´impianto di irrigazione: la cisterna è localizzata in alto nel bosco, dietro la loggia del Piazzale Michelangelo, mentre una conduttura porta l´acqua fino alle prese del giardino. Nel 1998 � stato arricchito di uno “spazio internazionale” con la creazione di un giardino giapponese Shorai donato alla città di Firenze da quella di Kyoto e dal tempio Zen Kodai-Ji.

Leave a Reply